Ecomat piu srl

Risparmio Energetico

Qualità e Innovazione

al tuo servizio

Prodotti - Impianti fotovoltaiciTorna ai prodotti

Impianto Fotovoltaico e Solare Termico integrato Villa-Privata, Sala di Cesenatico Impianto fotovoltaico semintegrato - Villa Privata, Longiano Impianto Fotovoltaico Semintegrato a tetto - Villa Privata, Sala di Cesenatico

Il Fotovoltaico

L’ impianto fotovoltaico è l’impianto del futuro che ti permette di auto produrre energia sfruttando i raggi solari e rispettando l’ambiente. Un insieme di celle solari, collegate tra loro in serie o in parallelo mediante appositi collegamenti definiti stringhe, costituiscono un modulo fotovoltaico. Sul retro del modulo è posizionata una scatola di giunzione che raccoglie l’elettricità prodotta. Un insieme di moduli, connessi elettricamente tra loro, costituisce il campo fotovoltaico che, a sua volta, è collegato ad un inverter che trasforma la corrente continua generata dal modulo, in corrente alternata che viene in seguito immessa nella rete elettrica.

L’insieme dato dal campo fotovoltaico ed altri componenti meccanici, elettrici ed elettronici, consente di realizzare sistemi solari fotovoltaici facilmente installabili in ogni spazio.

Scegliere il fotovoltaico significa utilizzare energia pulita e ridimensionare quindi la quantità di anidride carbonica immessa nell’ambiente da centrali termoelettriche, attraverso la combustione di petrolio inquinante.

Un impianto fotovoltaico è composto essenzialmente da:

- moduli (pannelli) fotovoltaici;
- inverter, che trasforma la corrente continua generata dai moduli in corrente alternata;
- misuratori di energia, sono dispositivi che servono a controllare e contabilizzare la quantità di energia elettrica prodotta e scambiata con la rete.
- quadri elettrici e cavi di collegamento.
I moduli sono costituiti da celle in materiale semiconduttore, il più utilizzato dei quali è il silicio cristallino. Essi rappresentano la parte attiva del sistema perché convertono la radiazione solare in energia elettrica.
Gli impianti fotovoltaici possono essere connessi alla rete elettrica di distribuzione (grid-connected) o direttamente a utenze isolate (stand-alone), tipicamente per assicurare la disponibilità di energia elettrica in zone isolate.

Il team qualificato di Ecomat Più ha le competenze e l'esperienza per individuare la migliore soluzione architettonica, sia per i tetti inclinati sia di quelli piani, per tutti i tipi di sistemi fotovoltaici: integrati o non intergrati, su tetto o in parete, offrendo al cliente un preventivo personalizzato completo di analisi dei costi e ricavi (business plan).

Ecomat Più può inoltre gestire tutto l’iter legislativo ed amministrativo al fine di accedere, nel modo più veloce possibile, all’incentivazione del Conto Energia.
Perché il fotovoltaico?
 - Rispetta l’ambiente: la produzione e il consumo di energia fotovoltaica non hanno effetti inquinanti.
 - Ottimo investimento: il fotovoltaico rappresenta un affare per l’investitore, garantito da un rendimento certo e da brevi tempi di ritorno dell’investimento.
- Italia, paese del sole: la posizione geografica e l’irraggiamento solare del nostro Paese consente di sfruttare al meglio l’energia fotovoltaica.
- Lo Stato dalla parte del sole: il governo italiano con una normativa apposita promuove e agevola, in termini economici, la produzione ed il consumo di energia fotovoltaica.
- Vita operativa utile molto lunga: sono garantiti sia un’elevata affidabilità sia ridotti costi di esercizio e di manutenzione.
- Ideale per terreni non utilizzati: un impianto fotovoltaico installato su terreni non edificabili e difficilmente coltivabili permette una rendita assicurata.

CHE DIFFERENZA C'E' TRA IMPIANTI SOLARI TERMICI e
IMPIANTI SOLARI FOTOVOLTAICI?

1) Gli Impianti SOLARI TERMICI, con pannelli solari (termine tecnico:collettori solari) che permettono di riscaldare l'acqua sanitaria per l'uso quotidiano senza utilizzare gas o elettricità. Si basano su un principio molto semplice: utilizzare il calore proveniente dal Sole e utilizzarlo per il riscaldamento o la produzione di acqua calda che può arrivare fino a 70° in estate, ben al di sopra dei normali 40°-45° necessari per una doccia. Entro certi limiti sono pertanto un efficace sostituto dello scaldabagno elettrico o della caldaia a gas per generare acqua calda per lavare piatti, fare la doccia, il bagno ecc. Ogni pannello è composto da un radiatore in grado di assorbire il calore dei raggi solari e trasferirlo al serbatoio di acqua. La circolazione dell'acqua dal serbatoio al rubinetto domestico è realizzata mediante circolazione naturale o forzata, in quest'ultimo caso il pannello solare integra una pompa idraulica con alimentazione elettrica. l’impianto per riscaldare l’acqua  del serbatoio impiega circa 10 ore , il tempo cambia molto in base all'esposizione solare, alla stagione, alle condizioni meteorologiche e alla latitudine.  E nelle ore notturne, non essendoci produzione, è possibile  consumare  l’acqua riscaldata  durante il giorno.  Per fare un esempio: un pannello termico della dimensione di un metro quadro riesce a soddisfare in media 80-130 litri d'acqua calda al giorno alla temperatura media di 40°. Il consumo medio di acqua calda per persone è di circa 30-50 litri al giorno, pertanto un metro quadro di pannello dovrebbe soddisfare le esigenze d'acqua calda di 1-2 persone.  Per prevenire comunque gli imprevisti è consigliabile non eliminare del tutto  la caldaia  o lo scaldabagno, ma di abbinarli all’impianto, utilizzabili in caso di emergenza. 
In Italia godiamo di un'insolazione media di 1500 kWh/m2 ogni anno. Anche ipotizzando un rendimento medio dei pannelli solari termici, 160.000 mq di pannelli solari installati in una qualsiasi regione italiana farebbero risparmiare in bolletta circa 8 milioni di metri cubi di metano altrimenti utilizzati per alimentare le caldaia a gas o circa 80 Gwh di energia elettrica degli scaldabagno elettrici.

2) Invece gli Impianti SOLARI FOTOVOLTAICI, con pannelli composti da tanti moduli fotovoltaici, a loro volta formati da piccole celle collegate tra loro,  sono dispositivi  in grado di convertire l'energia solare direttamente in energia elettrica mediante l’effetto fotovoltaico, meccanismo di funzionamento che si basa sull’utilizzo di materiali semiconduttori ( come il silicio). In questi anni sono molteplici le aziende che si sono concentrate sulla produzione di questi impianti, tante le ricerche e gli esperimenti che sono stati fatti, ma per ora il silicio, in tutte le sue forme, è in assoluto il più utilizzato.